17 maggio – Giornata Telecomunicazioni- Omofobia – Anticitera

#telecomunicazioni

17 maggio è la Giornata Mondiale delle Telecomunicazioni - World Telecommunication and Information Society Day (WTISD). La data è stata stabilita in ricordo delll’anniversario della firma del prima Convenzione Telegrafica Internazionale avvenuta il 17 maggio del 1865, ben 152 anni fa.

Il motivo che ha portato alla celebrazione di questa giornata è quello di evidenziare il contributo che l’uso di Internet e delle tecnologie dell’informazione e delle comunicazioni (ICT) offrono alle società, all’economia, allo sviluppo culturale e tecnologico.

Le nuove tecnologie consentono ormai di trasmettere moltissime informazioni di ogni tipo in tempi sempre più stretti. Siamo ormai nella “società dell’informazione” e le tecnologie informatiche e di telecomunicazione assumono un ruolo fondamentale nello sviluppo delle attività umane, sociali ed economiche.

L’obiettivo della giornata oltre a evidenziare il contributo che internet e le tecnologie dell’informazione danno alla società, ha anche l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico e le istituzioni sulla necessità di colmare il divario digitale nel mondo che sta tracciando un solco nell’acquisizione delle conoscenze.
La data scelta per la celebrazione è un omaggio alla firma della prima Convenzione telegrafica internazionale, avvenuta il 17 maggio 1865, e alla creazione dell’Unione internazionale delle telecomunicazioni.

Il 17 maggio si ricorda anche la nascita nel 1865 dell’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni ( I.T.U) l’agenzia delle Nazioni Unite specializzata nelle tecnologie dell’informazione che deficisce gli standard nelle telecomunicazioni e nell’uso delle onde radio. I suoi obiettivi istituzionali sono:

  • Estendere la cooperazione internazionale (per migliorare le telecomunicazioni)
  • Favorire lo sviluppo dei mezzi tecnici ed il loro sfruttamento più efficace
  • Armonizzare gli sforzi delle nazioni verso i fini comuni

La ITU gestisce anche i prefissi internazionali dei servizi di comunicazione! che sono combinazioni alfanumeriche assegnate ai diversi Stati, quella dell’Ilalia è IAA-IZZ, qui trovi dei prefissi ITU du tutto il mondo.

*^*^*^*

 17 maggio è anche la Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia (o IDAHOBITacronimo di International Day Against Homophobia, Biphobia and Transphobia) è una ricorrenza promossa dall’Unione europea che si celebra dal 2004 il 17 maggio di ogni anno.#omofobia

L’obiettivo della giornata è quello di promuovere e coordinare eventi internazionali di sensibilizzazione e prevenzione per contrastare il fenomeno dell’omofobia, cioè avversione per l’omossessualità, della bifobia, avversione alle bisessualità, e della transfobia, di chi è contro i transessuali.

Ideata da Louis-Georges Tin, curatore del Dictionnaire de l’homophobie (Presses Universitaires de France, 2003), la prima Giornata internazionale contro l’omofobia ha avuto luogo il 17 maggio 2005, a 22 anni dalla prima rimozione dell’omosessualità dalla lista delle malattie mentali nella classificazione internazionale delle malattie pubblicata dall’Organizzazione mondiale della sanità. Nel 2007, in seguito ad alcune dichiarazioni di autorità polacche contro la comunità LGBT, l’Unione europea ha istituito ufficialmente la giornata contro l’omofobia sul suo territorio. Alcuni estratti del testo approvato:.

 

*^*^*^*

17/5/1902 l’archeologo Spyridon Stais scopre la Macchina di Anciteramacchina di Anticitera  il più antico calcolatore meccanico conosciuto, databile intorno al 150-100 a.C. Esaminando alcuni relitti recuperati dai pescatori dell’isola di Ancitera, l’archeologo risalì ad un sofisticato planetario, mosso da ruote dentate, che serviva per calcolare il sorgere del sole, le fasi lunari, i movimenti dei cinque pianeti allora conosciuti, gli equinozi, i mesi, i giorni della settimana e le date dei giochi olimpici. Ci vollero studi accurati per capire che quella che era sembrata inizialmente una pietra era in realtà un meccanismo fortemente incrostato e corroso, faceva parte di un’intera serie di ruote dentate, ricoperte di iscrizioni, che riunite costituiscono un elaborato meccanismo ad orologeria. Solo nel 1951 i dubbi sul misterioso meccanismo cominciarono ad essere svelati. Quell’anno infatti il professor Derek de Solla Price cominciò a studiare il congegno, esaminando minuziosamente ogni ruota ed ogni pezzo e riuscendo, dopo circa vent’anni di ricerca, a scoprirne il funzionamento originario.

Oggi la Macchina di Ancitera è conservata presso il Museo archeologico nazionale di Atene.

*^*^*^*

 

17/5/1809  Napoleone decreta l’annessione dello Stato Pontificio all’Impero, dopo aver vinto l’Austria. Il papa Pio VII il 10 giugno replicò scomunicando tutti i colpevoli del sopruso, senza mani nominare Napoleone.

Dopo poche settimane Pio VII fu arrestato da militari francesi e portato prima in Francia e poi a Savona (passando dal colle di Tenda, Cuneo, Mondovì…) di fatto prigioniero di Napoleone Bonaparte, senza nessun contatto con l’esterno.

Il Collegio dei Cardinali fu portato dapprima a Parigi e poi disperso in diverse città francesi. Lo Stato Pontificio venne suddiviso in dipartimenti e governato alla maniera francese (la Curia era di fatto sciolta).

 

Share Button

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *