21 agosto … anni fa – Incidente di Mario Riva – Eruzione Limnica – Battaglia Piazza Duomo

21 agosto 1960 cade rovinosamente Mario RIVA all’Arena di Verona. Il famoso presentatore de ‘IL MUSICHIERE‘ era all’apice della sua carriera e quel giorno era impegnato nella serata finale de Il Festival de IlMusichiere, all’Arena di Verona.

Mario Riva mentre  percorreva un praticabile del retroscena dell’alto palcoscenico eretto nel centro dell’anfiteatro, inciampÒ nell’oscurità ingannato da una striscia di tela di sacco che celava uno spazio vuoto sottostante e precipitò dall’altezza di tre metri riportando numerose e gravi fratture. 

Prontamente ricoverato in ospedale  e nonostante  tutte le cure  sopraggiunsero gravi complicazioni polmonari e cardiache che lo portarono alla fine prematura della sua vita il 1º settembre.  Mariuccio Bonavolontà, così si chiamava all’anagrafe, era nato a Roma il 26 gennaio 1913, aveva solo 47 anni.

 

.

21 agosto 1986  la valle del lago Nyos, di origine vulcanica nella provincia nord-occidentale del Camerun, fu colpita da un disastro naturale che uccise nel sonno più di 1700 persone, oltre che 3500 capi bestiame.

Inizialmente le autorità che indagavano pensarono a un’improvvisa emissione di gas sulfurei, essendo la zona interessata da attività vulcaniche, mentre in Lago Nyos Camerunseguito le vittime risultarono essere state uccise da una nube di CO2.

Il fenomeno fu collegato a quello analogo, ma di proporzioni molto minori, accaduto al lago Monoun due anni prima e gli scienziati riuscirono a ricostruire la dinamica del disastro: un evento improvviso, probabilmente una frana, aveva mosso le acque del lago liberando l’anidride carbonica disciolta in esse in grandi concentrazioni.

Questo fenomeno prese il nome di eruzione limnica.

Le acque del lago Nyos, profondo ben duecento metri, sono interessate da meromissi e trattengono un’enorme quantità di CO2 in soluzione.  Lo strato più basso del lago presenta un’importante anomalia: è alimentato da una sorgente di carbonato di sodio che contribuisce a saturare l’acqua di anidride carbonica. Dato che nel punto di maggiore profondità del lago per ogni litro di acqua sono disciolti fino a dieci litri di anidride, l’eruzione dell’86 liberò nell’aria ottanta milioni di metri cubi di gas, con conseguenze disastrose.

.

21 agosto 1860 nella Battaglia di Piazza Duomo a Reggio Calabria i garibaldini della spedizione dei Mille sconfiggono l’Esercito delle Due Sicilie liberando la città dalle forze borboniche. All’alba del 21 agosto 1860 con la conReggio Calabria - Battaglia piazza Duomo questa celebre battaglia Giuseppe Garibaldi conquistò il Regno delle Due Sicilie che consegnò al Re Vittorio Emanuele II. Il sindaco della città Brun Antonio Rossi fu dunque il primo del Regno a proclamare la fine del dominio di Francesco II e l’inizio della dittatura del generale Garibaldi che, a ricordo della battaglia, scrisse:

« Un piede è posto al fin sulle ridenti sponde di Reggio e di novella gloria ornar la fronte gli argonauti invano spesseggian folti incrociatori e invano oste nemica numerosa, il dito di Dio conduce la tirannicida falange e oste e baluardi e troni son rovesciati nella polvee e riede sulle ruine del delitto il santo dell’uom diritto e libertade, e il cielo alla redente umanità sorride. »
Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *