25 marzo – Giornata della Schiavitù – DOMANI ora LEGALE

Il 25 marzo  è stata istituita la Giornata internazionale di commemorazione della tratta degli schiavi e della sua abolizione  per decisione dell’ONU, per onorare la memoria delle vittime che per oltre 400 anni sono state ridotte in schiavitù.

Piu di 15 milioni di uomini, donne e bambini sono stati vittime del commercio di schiavi, uno dei capitoli più bui della storia umana.

La commemorazione delle vittime della schiavitù e della tratta transatlantica degli schiavi offre l’opportunità  di onorare e ricordare chi ha sofferto ed è morto a causa del brutale sistema della schiavitù.

Dal 1501-1830, L’Atlantico venne attraversato da un numero di africani quattro volte maggiore rispetto al numero di europei che nello stesso periodo attraversarono l’oceano. Questo fenomeno caratterizzò la demografia delle Americhe di quel periodo come un fenomeno basato sull’ampliamento della diaspora africana piuttosto che un esodo europeo. L’eredità  di questa migrazione è ancora evidente oggi, attraverso la presenza nelle Americhe di grandi comunità  di persone di origine africana.

Una giornata per non dimenticare e per sottolineare come, sebbene la schiavitù sia stata abolita, il commercio degli esseri umani sia ancora un lucroso affare che non si riesce a debellare è spesso riguarda bambini e donne indifesi

.

25/3/421 viene fondata Venezia, il Chronicon Altinate data in questa giornata il primo insediamento a Venezia sulla Riva Alta (Rialto), gli abitanti dellaVenezia terra ferma fuggivano e si insediavano nelle lagune per proteggersi dai feroci barbari.

Una delle più feroci fu quella degli Unni nel 452 e dei Longobardi del 568.

Allora Venezia si presentava ancora come un insieme etetogeneo di piccoli insediamenti. Di maggiore importanza erano alcuni centri limitrofi come Torcello, Ammiana, Metamauco. Parallelamente, si vengono a trasferire in laguna le maggiori istituzioni religiose, come il Patriarca di Aquileia a Grado e il vescovo di Altino a Torcello .

.

25/3/1925 un ingegnere scozzese presenta, in un centro commerciale di Londra, la sua invenzione, la televisione, nella dimostrazione di Baird, le immagini in movimento rappresentavano delle silhouette con una doppia tonalità di grigio. La trasmissione a distanza di immagini in movimento con una vasta gamma di grigi, quelle che comunemente chiamiamo in bianco e nero, riuscì a realizzarla il 2 ottobre 1925. La trasmissione avvenne dal suo laboratorio alla stanza a fianco. si trattava della ripresa del viso di un fattorino. La risoluzione verticale dell’immagine televisiva era di 30 linee e la frequenza delle immagini era di 5 immagini al secondo.
Il 26 gennaio 1926 Baird diede una nuova dimostrazione pubblica di televisione nel suo laboratorio di Londra zai membri delRoyal Institution e alla stampa, appositamente convenuti. Alla sua presentazione i giornali scrissero che non sarebbe stato un successo e che non sarebbe servita a molto …. Nel 1929 iniziano le prove di trasmissione in Italia tra Roma e Milauno.

.

Stanotte alle 2 spostare gli orologi AVANTI DI UN’ORA .

Arriva l’ora legale !

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *