8 marzo … oggi tanti anni fa. Auguri DONNE

 Da un po’ di anni l’ 8 marzo è una festa che non ha più il rilievo che aveva tempo fa, ma non per questo meno importante, viste le cronache quitidiane in cui si riportano oomicidi, maltrattamenti, violenze alle donne.

Più che una festa è una giornata per ricordare che le donne hanno ancora molta strada da fare prima di raggiungere l’uguaglianza, in alcune zone di più in altre meno, ma comunque c’è ancora molto da fare.

8 marzo 1908 a New York morirono 129 operaie

nell’incendio di una fabbrica. Sarebbero state rinchiuse nell’edificio dal proprietario per le manifestazioni che le dipendenti avevano promosso nei giorni precedenti contro le condizioni di lavoro. La data di celebrazione per ricordare la rivendicazione dei diritti delle donne venne fissata in diverse giornate a seconda dell’anno e della nazione. Solo successivamente, nel 1975, dall’ONU venne istituita una ‘Giornata internazionale della Donna’ uguale per tutti e fu presa come giornata simbolo l’8 marzo. Nel 1977 le Nazioni Unite proclamò l’8 marzo come ‘ Giornata delle Nazioni Unite per i diritti della domma e la pace internazionale’. La mimosa, il fiore che sboccia in questi giorni è diventato il simbolo di questa giornata, dopo una lunga meditazione e la cosiderazione che è un fiore poco costoso e spontaneo

In realtà, secondo alcuni, il fatto dell’incendio sarebbe un ‘falso storico’ in quanto l’incendio non si verificò l’8 marzo e la data venne scelta per ricodare la grande manifestazione delle donne di San Pietroburgo che chiedevano la fine della guerra. Per saperne di più leggi questo aricolo …

8/3/415 Viene assassinata Ipazia ad Alessandria d’Egitto. Ipazia era una filosofa astronoma e matematica dell’antica Grecia e viene considerata come la vittima femminile per eccellenza del fanatismo religioso e una volta martire laica del pensiero scientifico. Nel Settecento lo storico britannico Edward Gibbon definì la sua morte una «macchia indelebile sul carattere e sulla religione di Cirillo d’Alessandria».

8/3/1700 nasce a Cork Anne Bonny, una pirata irlandese che con la sua
banda di bucanieri razziava nel mare dei Caraibi. Assieme al marito si unì alla banda di pirati di Mary Read, svolgendo a bordo incarichi particolarmente difficili e pericolosi. Si vestiva da uomo e, assieme all’altra pirata Mary Read difese roda sole la propria nave quando un vascello militare catturò tutto l’equipaggio.

8/3/1702 Anna Stuard, alla morte del padre Guglielmo, diventa Regina di Inghilterra, Scozia e Irlanda.
Per la mia particolare ricetta, facile, veloce e soprattutto economica della Torta Mimosa clicca. QUI . 

mi

 

 

Share Button

2 comments

  1. Lucia Donati ha detto:

    Vero Anna, hai proprio ragione, rispetto tutto l’anno, non solo l’8 marzo. Ma questa data serve forse a ricordarlo ? Speriamo!

  2. anna ha detto:

    ormai questa notizia se la legge ,ma è un pò scolorita non fà più effetto come qualche anno fa.oggi le donne perdono la vita nella propria casa!vivendo ogni giorno al suo fianco con il suo nemico …..arrivando al dunque….perdendo la vita …colpa marito…fidanzato…compagno…ecc. ecc..conclusione ..non solo mimose..ma rispetto, amore,ogni giorno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *