9 aprile – Domenica delle Palme

9 aprile 2017 – Domenica delle Palme, una festa che celebra l’ingresso di Gesù a Gerusalemme e da il inizio alla Settimana Santa che prosegue  fino a Pasqua. Tra le tradizioni di questa celebrazione cristiana c’è quella di scambiarsi rami di ulivo in segno di pace e fratellanza ed è uso anche di scambiarsi frasi di buon auspicio, che anticipano quelle pasquali.

In questo giorno la Chiesa ricorda il trionfale ingresso di Gesù a Gerusalemme in sella a un asino, osannato dalla folla che lo salutava agitando rami di palma. La folla, radunata dalle voci dell’arrivo di Gesù, stese a terra i mantelli, mentre altri tagliarono rami dagli alberi intorno, e agitandoli festosamente gli rendevano onore.

In ricordo di questo nella Domenica delle Palme il sacerdote benedice i rami di ulivo o di palma che sono portati dai fedeli, quindi si dà inizio alla processione fin dentro la chiesa. Qui giunti continua la celebrazione della messa con la lunga lettura della Passione di Gesù. Il racconto della Passione viene letto da tre persone che rivestono la parte di Cristo (letta dal sacerdote), del cronista e del popolo (compresi alcuni personaggi). In questa Domenica il sacerdote è vestito di rosso.

Generalmente i fedeli portano a casa i rametti di ulivo e di palma benedetti, per conservarli quali simbolo di pace, scambiandone parte con parenti e persone amiche.

Questa festività è osservata non solo dai cattolici, ma anche dagli ortodossi e dai protestanti.

.

9 aprile 1864 Ferdinando Massimiliano d’Asburgo-Lorena, principe imperiale e arciduca d’Austria, firma a TRIESTE la rinuncia al trono impostarli dal fratello Francesco Giuseppe.Massimiliano

In considerazione degli indubbi meriti guadagnati da Ferdinando come governatore del Lombardo-Veneto e dell’evidente disagio maturato con il fratello imperatore, Massimiliano parve il candidato ideale alla instaurazione di una monarchia moderata. Accettò la corona nel 1863. Francesco Giuseppe venne a conoscenza dei piani del fratello poco prima e si vendicò, imponendogli la perdita di tutti i titoli che a lui competevano presso la casa regnante austriaca.

Pochi giorni dopo, il 14 aprile 1864, Massimiliano salpò per il Messico assieme alla moglie dal castello di Miramare a bordo del Novara

Massimiliano sbarcò a Veracruz il 28 maggio 1864, ma fin dall’inizio si trovò coinvolto in serie difficoltà con i liberali messicani, capeggiati dallo Juárez, che rifiutarono di riconoscerlo come imperatore Massimiliano I del Messico e continuarono a combattere le truppe francesi.

 

.

9 aprile 1815, più duecento anni fa nella Guerra austro-napoletana #occhiobello #muratGioacchino Murat che guidava l’esercito del Regno di Napoli viene  sconfitto nella battaglia di Occhioobello, mentre tentava di attraversare il PO,  dall’esercito austriaco. Dopo questa battaglia, l’avanzata napoletana subì un arresto, e la controffensiva austriaca, che portò al trattato di Casalanza il 20 maggio, non conobbe alcuna sconfitta.

 

.

9 aprile 2013 una bella gita a FIRENZE con le amiche … Che nostalgia di un 2013-04-08-7121.jpggiro per Firenze, mi manca proprio.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *