I cinque modi per tenere aggiornata la musica della tua libreria

 

Spesso alcuni brani della musica della tua libreria non rendono al meglio, ecco cinque modi per ottenere un ascolto ottimizzato e aggiornato.


1-Per prima cosa si deve pulire e organizzare la libreria musicale. Gli utenti di iTunes possono utilizzare AppleScript è un linguaggio di programmazione in grado di controllare e automatizzare le azioni sul Mac . AppleScript è già disponibile sul computer come parte del sistema operativo Mac ed è in grado di gestire i file e le informazioni sui brani, creare playlist, interagire con altre applicazioni e di gestire automaticamente molti compiti che sono ripetitivi e noiosi. Con AppleScript si possono ripulire le librerie da doppioni e da tracce musicali difettose o non desiderate.

2- Per essere informati e quindi non perdere spettacoli importanti l’applicazione gratuita Songkick Concerts tiene traccia dei prossimi concerti dei vostri musicisti preferiti. Effettua una scansione della libreria musicale caricata sul vostro iPhone/iPod Touch per capire quali siano i vostri musicisti preferiti, per poi fornirvi informazioni sui loro prossimi eventi live; in caso questi vengano annunciati, l’utente riceverà anche una notifica.

3- trovare le nuove canzoni su YouTube con la ricerca sui thread di commento magari ricercando i cantanti per nome.

4- utilizzare l’applicazione Spotify, gratuita, che ci consente di accedere ad una vastissima selezione di album e brani ascoltabili in streaming musicale. Spotify ha infatti raggiunto un accordo con i vertici di Yahoo!, per una distribuzione globale dei contenuti.

5- Creare una playlist smart per escludere i brani poco ascoltati. Sappiamo che le playlist permettono di aggiungere facilmente brani e impostare manualmente l’ordine di ascolto, ma è necessario fare tutto a colpi di drag-and-drop. Le playlist speciali, invece, consentono di impostare le regole e poi attendere che iTunes faccia la ricerca e riempi la playlist con le canzoni che soddisfano i propri desideri. La playlist terrà anche conto dei brani saltati aggiungendo un contatore che ci permetterà di vedere i brani saltati e per quante volte. Dopo di che potremo impostare il criterio di selezione per avere una playlist intelligente.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *