iPad

Articoli che riguardano le novità in merito all’iPad, le app nuove o particolarmente interessanti.

Cinque modi per tenere aggiornata LA TUA LIBRERIA MUSICALE 

Scopri l’origine del mondo su iPad 

 

 

Per il momento mi tengo il mio Johnny, l’iPad2 acquistato in USA, per il nuovo non mi sembra valga la pena di cambiare. Non mi pare che il Nuovo iPad abbia novità così importanti da farmi cambiare.

Invece il passaggio da iPad1 a iPad2 invece è stato un grande cambiamento, e quindi ho venduto il primo per sostituirlo con il nuovo.

Adesso aspetto le novità in materia, per il momento non ho sentito niente di particolare.

Ogni mattina, all’alba faccio un giretto tra le app appena pubblicate, c’è un programmino che le elenca praticamente in tempo reale, molto spesso quando le mettono nel sito non c’è ancora la descrizione in appstore.

Appena imparo come si fà metto qui il rimando a questa app.

L’altra app che quasi ogni mattina controllo è quella dei prodotti in italiano, comoda per chi preferisce scaricare app in italiano piuttosto che tradurre dall’inglese con termini tecnici e moderni.

 

 

Intanto provo CosÌ

Share Button

5 comments

  1. LuxLucis ha detto:

    adesso vado a leggere, grazie per la segnalazione ;-*

  2. renata ha detto:

    pubblicata da ilaria fedele su ilovetech

    http://www.ilovetech.it

    Anche Apple in sfida a Torino

    La sfida si è svolta al Politecnico di Torino e i quesiti posti riguardaveno problemi di natura scientifica e algebrica ai quali si è data una soluzione. Ha vinto il computer più veloce l’Olivetti Programma 101.

    L’Olivetti Programma 101 o P101 venne considerato il primo personal computer quando ancora era impensabile porre su una scivania una “macchina” programmata per eseguire più funzioni.
    Nacque negli anni 1962/64 ed era un calcolatore da scrivania dotato di un programma , autosufficiente, con stampante integrata e con supporti magnetici di input e output.

    Il progettista fu Pier Giorgio Perotto e venne lanciato alla fiera di New York nel 1965. Ne vennero venduti circa 44.000 esemplari, molti di essi negli Stati Uniti. Al giorno d’oggi ne funzionano appena 8.

    I due concorrenti che oggi hanno sfidato l’Olivetti 101 sono: Apple I commercializzato dal luglio 1976 all’agosto 1977 e viene considerato il primo microcomputer della storia. Ideato da un giovanissimo Steve Jobs e da Steve Wozniak. Oggi ne sono rimasti circa 30 esemplari. E l’Amstrad CPC, a 8 bit prodotto negli anni 80 con uno schermo standard a colori. Possedeva un proprio monitor e un lettore di cassette.
    La sfida si è svolta in un vero e proprio ring allestito nell’aula magna …

    Se vuoi sapere chi ha vinto vai a leggere l’articolo!

  3. renata ha detto:

    scritto da Ilaria fedele si ipaddisti

    http://www.ipaddisti.it/

    Sig. Potino – Un burattino per giocare con le parole su iPad

    Il sig. Potino è un burattino tutto italiano che ci fa giocare con una app IOS. La app uscirà il 21 maggio, ma già se ne parla molto perché è la rivisitazione tecnologica del famoso gioco dell’impiccato e perché promette di intrattenere non solo i più piccoli, ma anche i grandi.
    La filosofia di base del gioco è la tradizionale, indovinare una parola italiana scelta a caso tra le oltre 50.000 disponibili, pena la perdita di parti del corpo. Ma le novità della app sono molte, innanzitutto, in una ottica di istruzione e di approfondimento della lingua italiana, di ogni parola viene spiegato il significato e la definizione come in un vero vocabolario, ma anche le regole del gioco sono arricchite da abiti nuovi che possiamo raccogliere per il sig. Potino, da punteggi da utilizzare, dalla possibilità di giocare con due dispositivi, di fotografare il nostro risultato con tutti i suoi abiti e di condividerlo sui social network.
    Indovinando le parole si guadagnano stelline da collezionare nella stanza da gioco per acquistare abiti e vestire il nostro burattino così che, muovendolo e tirando i fili, diventa ancora più simpatico vederlo ballare con tutto il suo fantasioso corredo che lo rende ogni volta speciale tanto da meritare una ‘foto ricordo’.

  4. Nerone ha detto:

    Ottimo, meraviglia delle meraviglie, la proverò !!!

  5. renata ha detto:

    Appena scritta, non ancora pubblicata,

    Autodesk 123D Catch per convertire le foto in modelli tridimensionali anche su iPad

    123D Catch in versione per iPad è stata appena rilasciata da Autodesk e serve a convertire una normale foto in un modello tridimensionale. Funziona raccogliendo fino a 40 foto scattate in digitale relativa ad uno stesso oggetto, persona, edificio o luogo. Le foto vengono caricate su Autodesk Cloud dove avviene l’elaborazione. Il modello 3D, di molto effetto, che ne risulta può venir ruotato, stampato e condiviso. L’applicazione per iPad è gratuita.
    Autodesk ha rilasciato anche 123D Make Intro per trasformare in 2D i modelli 3D dando anche valide istruzioni per le operazioni di montaggio. I tagli 2D possono essere facilmente assemblati in materiale a basso costo come cartone, legno, tessuto, metallo o plastica per creare una rappresentazione fisica del modello digitale originale. 123D Make permette agli utenti di creare oggetti artistici, arredamento o altri prototipi in modo da verificare come sarà nella realtà. Anche questa applicazione per iPad è gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *