Nuovo VIRUS all’attacco: GAUSS

MALAWARE VIRUS GAUSS

Ci siamo appena scordati di DNSCHARGER ed ecco il nuovo attacco ai nostri computer, si tratta di GAUSS, un virus in grado di spiare le transazioni bancarie via computer, di carpire i dati di accesso ai social network e le password dei servizi di posta elettronica.

Per il momento il virus colpisce il Medio Oriente e, secondo KASPERSKY, l’ormai famoso laboratorio che si occupa di sicurezza informatica, più di 2500 computer sarebbero già stati colpiti in Libano, Israele e nei territori palestinesi.
Tra i target colpiti da Gauss ci sono il sistema di pagamento online di eBay, PayPal ed alcune importanti banche come la Citibank, la Lebanon’s BlomBank, ByblosBank e Credit Libanais e potrebbe attaccare infrastrutture critiche.
Si suppone il suo scopo non sia quello di rubare denaro quanto piuttosto quello di monitorare le transazioni in una zona geografica, quella tra Libano e Israele, che i servizi di intelligence internazionali identificano come base delle operazioni economiche non ortodosse.
Il virus si trasmette anche attraverso le chiavette USB ed infetta perciò i PC non connessi a internet. Le molte analogie con precedenti virus di spionaggio cybernetico Flame e Duqu inducono a credere che gli ideatori siano gli stessi, o per lo meno della stessa ” scuola ” di pirateria e che sotto si muovano interessi ben maggiori di quelli del semplice furto e spionaggio industriale.
Si sostiene che servizi segretif di alcuni stati ( USA e Israele in primis) vogliano ricostruire i flussi finanziari in favore di movimenti (come l’Hezbollah libanese) o di gruppi estremisti che ricevono aiuti da Teheran. Oppure puntino a monitorare eventuali transazioni legate ai traffici d’armi che coinvolgono attori mediorientali.
Certo noi, piccoli internauti, siamo fuori da questi grandi giochi però con questi strumenti in qualunque momento le nostre attività online sono minacciate, spiate, controllate, con tutti i rischi che ne consegue…

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *