15 agosto … anni fa – Buon Ferragosto – Cavalieri di Malta a Rodi – Cappella Sistina

15 agosto è in Italia noto come FERRAGOSTO, dal nome della festa Romana Feriae Augusti (riposo di Augusto) istituita nell’8 a.C. per la celebrazione delle ferie in onore dell’imperatore Augusto; anticamente cadeva il 1º agosto e la collocazione attuale è dovuta alla volontà della Chiesa per fare coincidere la ricorrenza laica con il giorno liturgico dell’Assunzione di Maria.

Il termine feriae Augusti  indicava una festività istituita da Augusto che si aggiungeva alle esistenti e antichissime festività cadenti nello stesso mese, come i Vinalia rustica o i Consualiaper celebrare i raccolti e la fine dei principali lavori agricoli. L’antico Ferragosto aveva lo scopo di collegare le principali festività agostane e concedere un periodo di riposo, anche detto Augustali, dopo le grandi fatiche delle settimane precedenti.

Nel corso dei festeggiamenti, in tutto l’impero si organizzavano corse di cavalli e gli animali da tiro, buoi, asini e muli, venivano dispensati dal lavoro e agghindati con fiori.

Tali antiche tradizioni rivivono oggi, pressoché immutate nella forma e nella partecipazione, durante il “Palio dell’Assunta” che si svolge a Siena il 16 agosto. La stessa denominazione “Palio” deriva dal “pallium“, il drappo di stoffa pregiata che era il consueto premio per i vincitori delle corse di cavalli nell’Antica Roma.

Nell’occasione, i lavoratori porgevano auguri ai padroni, ottenendo in cambio una mancia: l’usanza si radicò fortemente, tanto che in età rinascimentale fu resa obbligatoria nello Stato Pontificio.

FERRAGOSTO non è una festa per tutto il mondo, negli USA ad esempio oggi è un giorno qualunque, mentre in altre nazioni vi sono altri festeggiamenti.

.
15 agosto 1309 – I Cavalieri di Malta, dopo due anni di assedio, conquistano l’isola di Rodi che scelgono come nuova patria dell’Ordine.  AConquista di Rodi causa della crescente espansione dell’Islam i Cavalieri da Gerusalemme si erano insediati a Cipro, ma anche da lì si dovettero ritirare e, dopo una campagna durata due anni, riuscirono a conquistare l’isola di Rodi che si arrese ai Cavalieri, i quali ottennero anche il controllo di diverse isole limitrofe e quello dei porti anatolici di Bodrum e Castelrosso.

 Con la conquista dell’isola l’Ordine ebbe di nuovo una sede stabile, dopo che i loro possedimenti storici in Gerusalemme furono conquistati dall’esercito musulmano. La loro presenza a Rodi durò per oltre due secoli, quando nel 1522 la flotta di Solimano il Magnifico fece  sbarcare sull’isola un esercito di 200 mila uomini. Nonostante la strenua resistenza opposta dai Cavalieri dell’Ordine dopo sei mesi di assedio furono costretti ad arrendersi e ad abbandonare l’isola.

.

15 agosto 1483 viene consacrata  la CAPPELLA SISTINA con la celebrazione della prima messa e  viene dedicata all’Assunzione dellaCappella Sistina Vergine Maria.

È la più famosa cappella all’interno del Vaticano, ammirata da milioni di turisti di tutto il mondo e nota anche per essere il luogo che fa da splendida cornice al conclave papale.

La cappella prende il nome da Papa Sisto IV, che ne commissionò la costruzione. Maestri d’arte come Sandro Botticelli, Pietro Perugino e Domenico Ghirlandaio hanno partecipato alla creazione dei famosi affreschi in stile rinascimentale. Fu Michelangelo a dipingere alcune delle opere più acclamate presenti nella cappella: dal soffitto con “La Creazione di Adamo” all’altare con “Il Giudizio Universale”.

Altre importanti storie tratte dalla Bibbia vennero raffigurate sulle pareti della Cappella Sistina, tra cui la consegna delle chiavi a S. Pietro, il sermone sul monte e la tentazione di Cristo.

.

 

15 agosto 1945,  il Giappone annuncia la resa incondizionata che verrà formalizzata il 2 settembre, ma in USA è il 14, e per questo ne abbiamo parlato anche ieri. 

È la Giornata della vittoria sul Giappone, ricordata nei paesi anglofoni15/8/1945 come Victory over Japan Day o con la sigla V-J Day, od anche come Victory in the Pacific Day o V-P Day. 

La data segna la fine effettiva della Seconda guerra mondiale. Il termine V J Day  utilizzato sia per il giorno in cui è stato dato l’annuncio della resa giapponese, nel pomeriggio del 15 agosto 1945(14 agosto negli USA), come pure per la data della cerimonia ufficiale della resa  il 2 settembre 1945.

In Giappone, il giorno è di solito noto come Shuusen-kinenbi, che significa letteralmente il “giorno della memoria per la fine della guerra”, tuttavia il nome ufficiale utilizzato per la commemorazione è “giorno di lutto per la guerra di morti e di preghiera per pace”. Il nome ufficiale è stato adottato nel 1982 con un decreto emesso dal governo giapponese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.