30 maggio … anni fa – Giornata Memorial Day in U.S.A

 30 maggio 2016, Ultimo lunedì del mese In USA si festeggia il  Memorial Day è il giorno nel quale negli Stati Uniti d’America rendono omaggio ai soldati americani caduti di tutte le guerre. Cade normalmente nell’ultimo lunedì di maggio, ogni anno. È tradizione mettere la bandiera degli Stati Uniti a mezz’asta dall’alba sino a mezzogiorno. Molte persone visitano cimiteri e monumenti, in particolare per onorare coloro che sono morti in servizio militare. Molti volontari mettono una bandiera americana su ogni tomba dei cimiteri nazionali.

Memorial Day originariamente era chiamato Giorno della Decorazione istituito per onorare i soldati per l’Unione e gli eserciti confederati che sono morti durante la guerra civile americana. Alla fine del 19esimo secolo, la festa è stato denominata  Memorial Day ed è stata ampliata per includere i veterani defunti di tutte le guerre combattute dalle forze americane. Nel 1971, il Memorial Day è diventato una festa federale.

La celebrazione nazionale originale del Decoration Day ha avuto luogo il 30 maggio 1868. Quando Memorial Day è diventato una festa federale, è stata data la data di galleggiamento del’ultimo lunedì  di maggio.

.

 30 maggio 1848 ha luogo la battaglia di Goito, un episodio della prima guerra di indipendenza in cui l’esercito austriaco del feldmaresciallo Radetzky tentò di sloggiare il 1° Corpo d’armata dell’esercito sardo dalle posizioni che Goitoteneva a protezione dei ponti sul Mincio, circa 20 km a nord di Mantova, e venne invece respinto.

Verso le 18:30, dopo tre ore e mezzo di combattimento, Radetzky contemplava la sconfitta: nessuna notizia da Costantino d’Aspre perso per la strada di Ceresara, la destra sfondata, il tentativo di aggiramento della linea Goito-  Cerlongo definitivamente fallito; ed ordinò la ritirata.

La battaglia di Goito ebbe una assai rilevante conseguenza strategica: Carlo Alberto aveva interrotto la ‘grande manovra del Radetzky: la liberazione di Peschiera dall’assedio era fallita.

.

30 maggio 1431  viene arsa viva Giovanna, d’Arco Jeanne d’Arc, l’eroina che riunì alla Francia parte del territorio caduto in mano inglese, contribuendo Giovanna d'Arcoa risollevarne le sorti durante la guerra dei cent’anni, guidando vittoriosamente le armate francesi contro quelle inglesi.

Catturata dai Borgognoni davanti a Compiègne, Giovanna fu venduta agli inglesi che la sottoposero a un processo per eresia, al termine del quale, il 30 maggio 1431, fu condannata al rogo e arsa viva.
È una eroina nazionale francese, venerata come santa dalla Chiesa cattolica, molto più conosciuta anche come la Pulzella d’Orléans.
Quando sono andata a Ruen alcuni, anni fa, ho visto i luoghi della sua breve vita e la piazza dove fu bruciata.
Giovanna d’Arco era nata il 6 gennaio 1412.
Beatificata nel 1909 da Pio X e canonizzata nel 1920 da Benedetto XV, Giovanna fu proclamata patrona di Francia.
Il 30 maggio è il giorno di Santa Giovanna d’Arco .

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *