Gioielli in resina ‘COVIDELLI’ creazioni Lux

Gioielli in resina ‘COVIDELLI’ creazioni Lux

La pandemia Coronavirus o COVID-19 ci ha confinalo a casa dal 10 marzo 2020 per due mesi, senza poter uscire, frequentare amici, andare al bar, musei, negozi, tutto chiuso: VIETATO!

E allora che si fa? Oltre alla lettura di libri non ancora letti, che non mi mancano di certo, alla navigazione internet con Ipad e TV che fare?

Ho ripreso il passatempo iniziato lo scorso anno della pittura su sassi e mi sono impegnata molto per due mesi, ma purtroppo la mia buona volontà non può compensare una vena artistica che non c’è.

Con colori vivaci e pennellate decise ho ottenuto sassi simpatici, alcuni da

portare sulle tombe dei miei cari, altri da regalare o da mettere in giardino ed in casa, ma non c’è proprio la mano artistica.

Ho raccolto i fiori del giardino ed ho provato a seccarli con il microonde ed il risultato è stato ottimo per cui avevo diversi bellissimi fiori secchi da impiegare in qualche modo.

Navigando in internet ho scoperto la resina epossidica un polimeri termoindurente a freddo che quindi non necessita di forni o altre attrezzature. Basta mescolare la resina base con un indurente, dare la forma in appositi stampi e si ottengono oggetti  vetrificati lucidi.

Con questa resina si possono creare dei gioielli,  oppure rivestire superfici, fotografie, tele o quadri, ottenendo dei rivestimenti protettivi che mantengano l’immagine intatta.

Ho iniziato subito senza leggere bene le istruzioni, in un giorno di pioggia e con una bilancia da cucina … risultato: dopo 24 ore i miei lavori erano bellissimi, ma morbidi, gommosi ed anche dopo alcuni giorni sono migliorati un  poco ma sono rimasti morbidi.

Si può anche restaurare o rivestire la ceramica, il cemento e molte altre applicazioni bellissime e complicatissime.

La mia curiosità mi ha indotto ad acquistare una confezione di bi componenti ed alcuni stampi in silicone per realizzare alcuni oggetti ed incorporare i miei fiori secchi.

Gli esperimenti successivi sono andati molto meglio, i gioielli si sono induriti ed un po’ alla volta ho sperimentato trucchi diversi.

Fiori, perle, foglie, spighe, conchiglie, di tutto ho provato ad incorporare con risultati bellissimi.

I miei braccialetti sono i migliori gioielli anzi COVIDELLI, con anelli e ciondoli posso iniziare a fare un banchetto.

Ogni colata modifico ed esperimento qualche novità per cui sono ancora lontana da ottenere oggetti perfetti, ma a me, come passatempo sembrano ottimi.

LuxLucis

pensionata, con il pallino informatico, tecnologico, iPaddistico ...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.